Sei qui: Home Chi Siamo
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Cerca

www.sguardocontemporaneo.it

sguardo contemporaneo viene fondato nel 2007 da storici dell’arte e curatori formatisi presso “Sapienza” Università di Roma. Nasce inizialmente come mensile d’informazione online su artisti, mostre ed eventi culturali del panorama romano - con particolare attenzione al circuito galleristico.

Dal 2008 il collettivo estende la sua attività anche al campo della curatela espositiva e all’organizzazione di eventi culturali, promuovendo artisti emergenti. Tra gli eventi e le mostre curate: via degli ausoni (Fondazione Pastificio Cerere, 2012) e Nicole Voltan. Sistema Entropia (Whitecubealpigneto, 2011) all'interno del circuito ufficiale del FotoGrafia - Festival Internazionale di Roma; Luigi Avantaggiato - Andrea Papi - Alessio Fralleone all'interno della rassegna Ciao Pierpà 2010 (Whitecubealpigneto, 2010); FranZisco. Vuoture (L@b51, 2010); gioia, ae. Un fotografo per caso (Galleria Ex Roma Club Monti, 2009); Giacomo de Panfilis. Basta uno Sguardo (Il Baffo della Gioconda, 2008).

Nel settembre 2010 sguardo contemporaneo si costituisce Associazione Culturale.

Nel 2009-2010 lavora con il Circolo degli Artisti per la realizzazione di alcune delle giornate Wi-Fi Art (eventi dedicati alla creatività e alle arti visive) e per il progetto ONE SUNDAY ART - incontri d’artista (2010 - 2011), una domenica al mese di interazione tra artisti, pubblico e addetti al settore.

sguardo contemporaneo ha inoltre collaborato con la galleria Whitecubealpigneto nell'ambito della programmazione espositiva 2010-2011, curando i testi critici e contribuendo alla realizzazione degli allestimenti. All'interno della programmazione espositiva 2011-2012 ha curato Beautiful Days, Terrible Times, un progetto di fotografia partecipativa con la realtà trangsender del quartiere Pigneto ideato dall'artista inglese Andrew Rutt. Nel febbraio 2012 prende il via il progetto community specific Nuova Gestione nel quartiere Quadraro di Roma: sei artisti (Marco Bernardi, Margherita Moscardini, Luana Perilli, Lino Strangis, Elisa Strinna, Angela Zurlo) sono intervenuti in cinque spazi sfitti della zona riattivandoli e – attraverso di essi – lavorando con e sull’intero quartiere. Nuova Gestione ha ricevuto, nel marzo 2012, il Premio Monteverde Pasolini - II edizione.

Tra i progetti più recenti curati: cartabianca_roma (co-curata con Carla Subrizi e Nero, Museo d’Arte Contemporaneo Villa Croce, Genova, maggio - giugno 2012) e pastificio_lab (Fondazione Pastificio Cerere, Roma, luglio 2012 - luglio 2013), un progetto ideato da Marcello Smarrelli -  direttore artistico della Fondazione - con l’intento di creare una piattaforma culturale multidisciplinare per sviluppare iniziative che possano coinvolgere un pubblico sempre più eterogeneo.

Tra il 2012 e il 2013 sguardo contemporaneo collabora inoltre con la rivista online “Nuovo Paese Sera” curando la rubrica settimanale blitzArt dedicata alla scena artistica contemporanea romana.

Tra il 2013 e il 2014 il collettivo collabora ad hour interview - un progetto di Mauro Piccinini

Nel marzo 2014 prende il via la seconda edizione di Nuova Gestione all'interno del quartiere romano di Casal Bertone, con i progetti di Michela De Mattei, Grossi Maglioni, Maria Carmela Milano, Matteo Nasini, Daniele Spanò, TAU Studio.


sguardo contemporaneo è formato da: Claudia Cavalieri, Chiara Ciucci Giuliani, Valentina Fiore, Nicoletta Guglielmucci, Fabrizio Manzari, Simona Merra, Antonio Pizzolante, Francesco Rao, Carmela Rinaldi, Saverio Verini.

Hanno collaborato: Alessandra Ammirati, Silvia Baldi, Chiara Barbieri, Eugenia Battisti, Marta Brunori, Eleonora Capretti, Claudia Carta, Chiara Cartuccia, Francesca Castiglia, Rosalba Cilione, Alessia Colasanti, Valeria De Berardinis, Tania De Nile, Giovanna D'Ulisse, Giacomo De Panfilis, Ida Gerosa, Simone Giampà, Laura Giorgini, Roberta Magagnini, Geoffrey Di Giacomo, Maurizia Paolucci, Giorgia Salerno, Laura Salerno, Giulia Smeraldo, Lino Strangis, Antonio Taverna, Roberto Teotti, Valentina Tocci, Ida Tricoli, Francesca Zedtwitz-Arnim.

ro ambito privilegiato, ma non disdegniamo incursioni fuori porta.
Ogni primo lunedì del mese troverete un nuovo numero di questa rivista on-line, con una selezione di eventi culturali, da noi commentati.
Non troverete recensioni scritte per compiacere.
Non parleremo di cose che non abbiamo visto.
Useremo solo parole di cui conosciamo il significato perché crediamo che l’arte vada spiegata, non complicata.
Ma che debba soprattutto essere osservata, per farsi un’opinione.
Preferiamo affrontare contenuti, non abitare contenitori.
E se non siete andati a vedere la mostra più vicina a casa vostra, andate e fateci sapere.