Sei qui: Home Progetti ALTRI PROGETTI | 2008-2012
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Cerca

www.sguardocontemporaneo.it

ONE SUNDAY ART - incontri d’artista

Tra il 2010 e il 2011 Sguardo Contemporaneo ha collaborato con il Circolo degli Artisti e Wi-Fi Art ideando il progetto ONE SUNDAY ART - incontri d’artista, una domenica al mese di interazione tra artisti, pubblico e addetti al settore che ha affrontato di volta in volta un tema diverso.

Il primo appuntamento (domenica 7 novembre 2010) è stato dedicato al Pop Surrealism: esposizione e workshop di pittura insieme agli artisti Bafefit, Alessandra Fusi e Paolo Petrangeli più un’introduzione al Pop Surrealism insieme alla Mondo Bizzarro Gallery, una delle principali gallerie romane specializzate nel settore.

Il secondo appuntamento (domenica 30 gennaio 2011) ha visto invece un approfondimento sull'Arte e Video nell'Era Digitale attraverso i contributi di Lino Strangis ed Elisabetta Di Sopra, due artisti che si confrontano con il linguaggio video in modalità totalmente differenti. Oltre alle proiezioni di Elisabetta Di Sopra e le video-installazioni di Lino Strangis si è svolto il workshop di video e sound art diretto dallo stesso Lino Strangis e dal gruppo Le Momò Electronique; a seguire un incontro con il C.A.R.M.A. - Centro d'Arti e Ricerche Multimediali Applicate.

Il progetto, dopo il successo del primo incontro, con il terzo appuntamento è tornato ad approfondire il variegato contesto del Pop Surrealism con un focus sulla scena italiana, presentando il lavoro di alcuni giovani talenti - appartenenti alla scuderia della Mondo Bizzarro Gallery - che ne percorrono in modo diverso stili e immaginario: Erica Calardo, Michele Guidarini, Ania Tomicka e Valentina Zummo. Oltre all’esposizione a al workshop di pittura con gli artisti si è svolto un talk sul Pop Surrealism italiano insieme a Mondo Bizzarro Gallery che nell’autunno 2011 ha presentato la mostra collettiva itinerante Italian Pop Surrealism.


com. stampa OSA#1 com. stampa OSA#2 com. stampa OSA#3